Vaccini Covid, Sassari batte Cagliari dove non si trovano più prime dosi: oltre il dieci per cento in più di vaccinati

Il sindaco Nanni Campus, durante un incontro istituzionale che si è tenuto stamattina a Palazzo Ducale, ha sottolineato come la Assl di Sassari sia estremamente virtuosa nel numero dei vaccini: il 67 percento dei soggetti vaccinabili ha avuto già la prima dose contro il 56,5 per cento di Cagliari

Coronavirus, a livello regionale a Sassari meno positivi e più vaccinati.

Secondo i dati presenti nella piattaforma regionale, a Sassari, oggi, 26 luglio, le persone positive al coronavirus sono 120 , con un nuovo caso rispetto a ieri. Cinque i ricoverati. 150 le persone in quarantena.

Il sindaco Nanni Campus, durante un incontro istituzionale che si è tenuto stamattina a Palazzo Ducale, ha sottolineato come la Assl di Sassari sia estremamente virtuosa nel numero dei vaccini: il 67 percento dei soggetti vaccinabili ha avuto già la prima dose e il 52,9 per cento ha concluso il ciclo (tra chi ha avuto entrambe le dosi e chi ne doveva ricevere soltanto una). Sassari ha anche il dato più basso di non vaccinati, con il 32,4. Dati opposti si riscontrano nella Città metropolitana di Cagliari, dove attualmente si trovano il 74,38 per cento dei positivi di tutta la Sardegna: qui i vaccinati sono il 56,5 percento della popolazione, in assoluto il dato più basso a livello regionale. Soltanto il 42,3 ha concluso il ciclo. I non vaccinati nella Città metropolitana di Cagliari sono 43,5 il dato più alto di tutta l’isola. Il confronto tra questi dati, associati a quelli sul numero dei ricoveri tra le due principali realtà dell’isola – ha proseguito il sindaco Campus -, dovrebbe essere il più chiaro indice, se ancora ce ne fosse bisogno, della necessità di vaccinarsi e di mantenere il massimo rispetto delle regole per limitare la circolazione del virus.


In questo articolo: