Tutti ammassati sul treno Cagliari-Chilivani: “Strapieno e niente posti liberi dalla fermata dell’aeroporto”

Il racconto di un viaggio pieno di disagi di Stefano Francesco Utzeri: “La situazione a bordo è impossibile, la gente non può praticamente muoversi”. Nulla di nuovo, purtroppo, sotto il sole dei trasporti isolani, sempre più disastrati. IL VIDEO


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Il treno che da Cagliari, dopo molte fermate, finisce la sua corsa a Ozieri-Chilivani? Strapieno, come in un classico venerdì pomeriggio dove molti pendolari ritornano a casa e scattano i rientri nei paesi per il weekend. Ma il pienone arriva dalla fermata dell’aeroporto di Elmas. Prima, sette minuti di assoluta comodità e puntualità. Poi, però, ecco il caos, documentato dal nostro lettore Stefano Francesco Utzeri che, armato di smartphone, ha testimoniato cosa significhi, ancora oggi, viaggiare sui treni sardi: “Una situazione assurda. Dopo la fermata dell’aeroporto la situazione a bordo è impossibile. La gente è in piedi e non può praticamente muoversi da quanto è pieno il treno”. Il convoglio, numero 4768, ha effettuato poi pian piano tutte le fermate, sino alla destinazione finale, nel Sassarese. Ma è stato tutto il viaggio costellato da difficoltà.
“Sono sceso a Oristano”, prosegue Utzeri. La situazione, almeno sino alla città di Eleonora, è rimasta pressochè identica. Tutti in piedi, cercando di mantenere l’equilibrio e guardando nervosamente i display del proprio smartphone per sapere tra quanto sarebbero arrivati a destinazione.


In questo articolo: