Tragedia a Bologna: vigile spara e uccide l’ex collega di 33 anni

Gli inquirenti stanno cercando di ricostruire i fatti e soprattutto di capire cosa possa aver spinto l’uomo all’insano gesto nei riguardi della collega. Al momento nessuna pista è esclusa, compresa quella passionale


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Tragedia questo pomeriggio ad Anzola dell’Emilia (in provincia di Bologna). Un vigile urbano di 60 anni ha sparato uccidendola ad un’ex collega di 33 anni nel Comando della Polizia locale della cittadina. Il 60 enne ha usato la propria pistola d’ordinanza e la donna è morta all’istante. Inutile purtroppo, quindi, i soccorsi che si sono recati sul posto. Gli inquirenti stanno cercando di ricostruire i fatti e soprattutto di capire cosa possa aver spinto l’uomo all’insano gesto nei riguardi della collega. Al momento nessuna pista è esclusa, compresa quella passionale. L’uomo, come raccontato da Il Resto del Carlino, è stato arrestato e non ha opposto resistenza.


In questo articolo: