Tessa Gelisio: “Sto con i pastori sardi, il latte dell’Est Europa non ha la stessa qualità”

La popolare conduttrice televisiva si schiera al fianco della protesta dei pastori della Sardegna: “Sono strozzati dall’industria casearia. Nell’Est Europa i costi sono inferiori, la globalizzazione deve giocarsi ad armi pari. Difendiamo il made in Italy”. CONDIVIDIAMO!

Affida alla sua pagina pubblica di Facebook un lungo video-pensiero col quale esprime la massima solidarietà ai pastori sardi. Tessa Gelisio, volto noto della televisione italiana, è netta: “Io sto con i pastori, sono strozzati dall’industria casearia”, che paga il latte “meno del costo di produzione. Arriva il latte estero, dall’Est Europa, dove è ovvio che costa meno perché c’è minore qualità, burocrazia e tassazione, costa molto meno vivere in quelle nazioni. E quindi siamo alle solite con il problema della globalizzazione, che andrebbe benissimo ma ad armi uguali”.
“Bisogna difendere il made in Italy, i pastori chiedono un aiuto e un sostegno anche a noi, come consumatori abbiamo il coltello dalla parte del manico. Possiamo acquistare prodotti e formaggi prodotti al cento per cento con latte italiano”.
Nella foto: Tessa Gelisio (da Facebook)


In questo articolo: