sardegna / 14 Ottobre 2019

Il Consorzio del pecorino romano: “Messa in dubbio l’autenticità del prodotto, per questo abbiamo querelato”

I legali del Consorzio per la tutela del pecorino romano, prendendo atto dell’avvio dell’inchiesta della Procura di Oristano, precisano che con la suddetta indagine la vertenza sul prezzo del latte non c’entra assolutamente niente. La denuncia contro i vertici di Codacons e Coldiretti è infatti scattata perché "gli stessi avevano pubblicamente e ripetutamente messo in dubbio l’autenticità del prodotto pecorino romano"

Di
apertura1 / 13 Ottobre 2019

Sardegna, la guerra del pecorino: indagati i presidenti di Coldiretti e Codacons, scatta la protesta

"I presidenti di Coldiretti Ettore Prandini e Coldiretti Sardegna Battista Cualbu e il presidente Codacons, Carlo Rienzi, sono indagati dalla Procura di Oristano per i reati di diffamazione, calunnia, istigazione a delinquere e violenza privata". Il Codacons non ci sta e annuncia battaglia: tutto questo solo per avere criticato i prezzi nei confronti degli agricoltori sardi

Di
apertura1 / 3 Ottobre 2019

Trump salva il pecorino sardo dalla scure dei dazi: esultano i produttori della Sardegna

Nella black list di Trump non c’è il Pecorino romano da grattugia ma solo quello da tavola. La Sardegna, che negli Usa vende quasi esclusivamente pecorino grattugiato, uscirebbe indenne dalla scure americana dei dazi al 25%.Un sospiro di sollievo per tutto il comparto che ha spulciato e letto attentamente i codici dei pecorini a cui saranno applicati i dazi. Ecco tutte le reazioni

Di
hinterland / 20 Febbraio 2019

Sardegna, parlano i re del pecorino: “Giusta protesta, non fate crollare il mercato del formaggio sardo”

La lettera aperta del Consorzio per la tutela del formaggio pecorino sardo Dop: "Siamo convinti che le ingenti risorse destinate allo smaltimento delle giacenze del Pecorino Romano se da un lato porteranno nell’immediato a risultati concreti per questo formaggio, non porteranno certo a risultati duraturi in futuro né a quella né alle altre DOP che rischiano concretamente di essere messe fuori mercato"

Di