Svolta per i malati di fibromialgia della Sardegna, arriva il sussidio di 800 euro

L’ok del Consiglio regionale grazie alla proposta di legge di Fausto Piga di Fratelli d’Italia, soldi sicuri per due anni in attesa del riconoscimento ufficiale della patologia: “Un importante passo avanti, un provvedimento unico nel panorama nazionale”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Svolta per i malati di fibromialgia in Sardegna. Il Consiglio regionale ha approvato l’indennità regionale, una nuova misura che recepisce la proposta di legge 19 presentata alcune settimane fa dal gruppo di Fratelli d’Italia, primo firmatario Fausto Piga, e che istituisce in via sperimentale un sussidio economico per migliorare la qualità della vita dei malati. Ottocento euro per tutti i fibromialgici, L’articolo approvato dal Consiglio stanzia due milioni di euro per il biennio 2023-24, periodo entro il quale si spera che la fibromialgia rientri una volta per tutte tra le malattie tutelate dal sistema sanitario nazionale. Per la sua completa attuazione servirà una delibera di indirizzo della Giunta, che è prevista a breve.
“Svolta fibromialgia in Sardegna, mantenuto l’impegno preso. Partendo da una proposta di Fratelli d’Italia di cui sono primo firmatario, il Consiglio ha istituito in via sperimentale l’indennità regionale fibromialgia, un sussidio economico annuale per sostenere le persone affette da fibromialgia, un primo passo nell’attesa che questa patologia invalidante sia ricompresa nelle agevolazioni del sistema pubblico sanitario. Un importante passo avanti, un provvedimento unico nel panorama nazionale di cui andiamo fieri”, afferma Fausto Piga, “una soddisfazione che voglio condividere con le associazioni e le persone affette da fibromialgia che ci hanno sostenuto in questo percorso”.


In questo articolo: