Strage ai mercatini natalizi di Strasburgo, Cherif Chekatt ucciso dalla polizia

L’uomo, che aveva ucciso 3 persone, è stato rintracciato e “neutralizzato” dalla polizia. Cresce l’ansia per il destino del giornalista italiano Antonio Megalizzi, rimasto gravemente ferito

Il killer di Strasburgo Cherif Chekatt, è stato ucciso in un blitz delle forze speciali nel quartiere di Neudorf, dove aveva fatto perdere le tracce 48 ore fa dopo l’attentato commesso nel mercato di Natale. Sono ancora ore d’attesa, invece, riguardo alle condizioni – gravissime – del giovane cronista italiano Antonio Megalizzi, ricoverato in coma.

 

IL BLITZ DELLA POLIZIA – La fuga del terrorista è finita a rue Lazaret, dove i passanti, dietro le transenne, applaudono questa sera – a più riprese e lungamente – i poliziotti impegnati nel blitz decisivo. “Un equipaggio della BST, Brigata specializzata sul terreno, ha avvistato un individuo davanti al numero 74 della rue Lazaret che corrispondeva alla segnalazione. L’hanno fermato, lui si è voltato aprendo il fuoco contro i poliziotti, che hanno risposto, neutralizzandolo”: questa la ricostruzione del blitz che ha messo fine alla folle fuga di Cherif Chekatt, 29 anni. Due giorni dopo la strage al mercato di Natale di Strasburgo, come una belva ferita, Chekatt era ancora a Neudorf, il luogo in cui si era fatto accompagnare dal taxi e aveva fatto poi perdere le sue tracce.

 

Dal nostro giornale partner Quotidiano.net