Cagliari, l’ok al nuovo stadio frenato da Natale e elezioni regionali

Giulini in pressing sul Comune: “C’è Natale alle porte e ci sono le elezioni alle porte, quindi non so se l’amministrazione riuscirà a darci risposte a breve. Si sono sempre comportati alla grande con noi quindi confidiamo che anche questa volta cercheranno di accelerare il più possibile”

Tommaso Giulini, presidente del Cagliari, spera nel regalo di Natale del Comune: l’ok alla variante per il nuovo stadio che dovrebbe mettere la futura casa dei rossoblù in condizioni di accogliere 25 mila spettatori (e occasionalmente anche 30 mila grazie a particolari meccanismi).

Il progetto è stato presentato agli uffici comunali poco più di dieci giorni. Ora la palla passa agli uffici comunali e poi al consiglio. Ma di mezzo ci sono le festività natalizie e le elezioni regionali che potrebbero rallentare l’iter del procedimento.

“Adesso siamo in una fase in cui abbiamo presentato la modifica del progetto sulla base di quello che Sportium (il consorzio al quale la società rossoblù si è affidata per la progettazione, ndr) ci ha dato e sulla base anche della nuova capienza”, ha dichiarato Giulini”, “l’abbiamo appena presentato ma capiamo che non è facile. C’è Natale alle porte e ci sono le elezioni alle porte, quindi non so se l’amministrazione riuscirà a darci risposte a breve. Si sono sempre comportati alla grande con noi quindi confidiamo che anche questa volta cercheranno di accelerare il più possibile.”

en.ne.


In questo articolo: