Sosta selvaggia con cane a bordo: denunciato per “maltrattamenti”

 L’episodio di ieri in via Roma: i vigili rimuovo un’auto con dentro un cane e il proprietario li accusa di scarsa sensibilità. Ora scatta la denuncia nei suoi confronti, l’accusa è di “maltrattamento di animale”

Parcheggia in divieto si sosta per, a detta dell’automobilista, soccorrere una persona che stava male: dentro l’abitacolo Romeo, un cagnolino. L’auto dopo qualche minuto è stata portata via dal carro attrezzi, con a bordo il piccolo animale. L’episodio risale a ieri pomeriggio, poco dopo le 15. L’uomo accusa il vigile che ha disposto la rimozione di scarsa sensibilità: “e questa sarebbe una città civile?”, denuncia. Dall’altra parte il corpo della municipale di Cagliari si difende: “non è possibile che un veicolo non possa essere rimosso solo perché all’interno c’è un animale, la civiltà sta anche nel trattare bene il proprio cane e non lasciarlo incustodito in auto”.

E ora per l’uomo scatta la denuncia per “maltrattamento di animale”. “L’auto era in sosta sul marciapiede – fanno sapere dal comando della Polizia municipale – L’agente si è accorto del cane solo dopo aver trasportato il mezzo in deposito. In ogni caso, la rimozione di un’auto non è una decisione discrezionale del vigile: se il mezzo viene parcheggiato in un’area con divieto di sosta, e intralcia il traffico cittadino, va rimossa a prescindere che dentro ci sia o meno un animale. La presenza di un cane a bordo non può essere un’attenuante, anzi peggiora la sua situazione perché lasciare un animale dentro un’auto in sosta costituisce reato”. Per l’uomo ora è scattata la denuncia per “maltrattamento”.


In questo articolo: