Sos a Monte Urpinu per la pecorella affamata che vive nella sporcizia

L’appello della nostra lettrice Stefy Cadeddu: “Salviamo la pecora affamata e abbandonata nel parco di Monte Urpinu, e le tartarughe lasciate senz’acqua”

Sos a Monte Urpinu per una pecora rinchiusa e abbandonata, mal tenuta secondo i frequentatori del parco. E anche per alcune tartarughe private di acqua e abbandonate. Senza polemica, ma perchè qualcuno intervenga, arriva su casteddu Online l’appello di Stefy Cadeddu: “Questa pecora vive sempre rinchiusa in pochi metri quadrati ingombri di ogni masserizia, affamata e senz’ acqua, sporca, non tosata da tempo ed in precarie condizioni igieniche, nonostante le continue lamentele dei visitatori del parco, addolorati alla vista di questa inusuale forma di carcerazione animale. Esiste forse un motivo non risolvibile per cui questo povero animale sia condannato a vivere in queste condizioni? Si allegano, inoltre, le fotografie delle tartarughe d’ acqua private del loro habitat naturale( l’ acqua per l’ appunto ), rinchiuse e accatastate in un recinto, in mezzo al fango e senza la minima presenza d’ acqua nonostante i numerosi laghetti già ripuliti del parco”.


In questo articolo: