Solitudine e degrado: una fioriera da spostare per valorizzare l’arredo urbano nel cuore di Cagliari

L’opinione di Marcello Roberto Marchi: “La solitudine non è solo delle persone, ma anche delle cose. E alla  solitudine si accompagna l’abbandono, la dimenticanza, il degrado”

La solitudine non è solo delle persone, ma anche delle cose. E alla  solitudine si accompagna l’abbandono, la dimenticanza, il degrado.  Come dire : non ti curar di loro, ma guarda e …passa.  Così è per questa fioriera, a pochi metri all’incrocio con Via Carloforte, nel Corso Vittorio Emanuele , addossata al muro del  palazzo al civico 280. In totale stato di abbandono da anni,piena di  rifiuti, luogo prediletto dai padroni dei cani che hanno piacere di  fare i loro bisognini, i cui segni possiamo vedere tutti i giorni,  senza che nessuno se ne dia pena. Le fioriere, nel lessico civile e  tecnico, appartengono al genere dell ‘arredo urbano, dovrebbero  rendere più attraente e vivibile il quartiere, il rione, la Città.Non  so che effetto avrà fatto e farà agli amministratori ed ai dirigenti  di ieri e di oggi della nostra Città passare in questi pressi, cosa avranno pensato o penseranno di fare per eliminare questa sconcezza.
Sta di fatto,però, che questa fioriera è li da anni, molti, troppi
anni, per tollerare simile stato di abbandono. Vogliamo intervenire e
magari almeno spostarla nello spiazzo antistante la confluenza tra il
Corso e Via Carloforte e tenerla in cura insieme alle altre che sono
in quel sito ? Ne saremo grati e riconoscenti !!!
Marcello Roberto Marchi


In questo articolo: