Solinas: “Ecco l’ordinanza dei test rapidi per salvare la Sardegna in zona bianca”

Il presidente pronto a firmare le nuove regole nei porti e negli aeroporti. Ats, Protezione Civile e 118 in azione per fare i test ai viaggiatori

L’ordinanza per cercare di salvare la Sardegna in zona bianca? Il presidente Christian Solinas la firmerà entro oggi. È stato lo stesso Solinas a confermare l’ok al provvedimento che disciplina l’ingresso nell’Isola di turisti e sardi per contenere il contagio da Covid, a margine della cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario della Corete dei Conti. Il testo definitivo sarà quindi “adottato in giornata”. Cosa cambia dall’otto marzo? Libero accesso nell’Isola solo a chi ha il certificato di vaccinazione o test negativo al Covid effettuato entro le quarantotto ore precedenti all’arrivo nella regione. Per tutti gli altri, tre le strade possibili: sottoporsi al test gratuito messo a disposizione dalla regione in porti e aeroporti, fare il test a proprie spese entro le 48 ore successive in un laboratorio convenzionato o sottoporsi a quarantena fiduciaria per i successivi 10 giorni. I test rapidi saranno effettuati da personale Ats, Protezione Civile, Areus e 118, in punti allestiti negli scali aeroportuali e portuali.


In questo articolo: