Solinas alla grande festa dei 98 anni del Partito Sardo d’Azione: “Giudicateci dai fatti”

“Ci siamo trovati davanti ad emergenze molto gravi, come quella degli oltre 500 lavoratori dell’ex compagnia aerea Meridiana, che rischiano seriamente di perdere il posto di lavoro, vertenza che abbiamo risolto. Sicuramente abbiamo fatto poche conferenze stampa e poche ne faremo, vogliamo che siano i fatti a parlare, giudicateci dai fatti e non dalle parole”

Migliaia di persone hanno affollato la piazza ieri sera a Porto Torres per festeggiare i 98 anni di vita del Partito Sardo d’Azione. “Un partito che non ha mai cambiato simbolo o denominazione ed è stato da sempre i baluardo inamovibile dei diritti dei Sardi” come ha tenuto a sottolineare l’Assessore all’Urbanistica ed Enti Locali Quirico Sanna, in un intervento appassionato e carico di emozione. A seguire l’intervento del Governatore Solinas che ha ricordato “ la bordatura nera della nostra bandiera ricorda gli oltre 13000 Sardi, poco più che ragazzi, che hanno dato la vita durante la prima guerra mondiale e che rappresentano ancora oggi il sacrificio di un Popolo che da quel momento vuole segnare la riscossa delle sue legittime aspettative di libertà, pace e benessere”. Il Presidente si è presentato all’appuntamento in perfetto orario, acclamato dalla folla che lo ha letteralmente accerchiato per salutarlo e complimentarsi.

La manifestazione perfettamente organizzata dalla sezione locale del P.S. d’Az ha rappresentato un momento d’incontro per tracciare un primo bilancio su quanto fatto sino ad ora dalla Giunta Regionale, a spiegarlo è proprio il governatore: “Ci siamo trovati davanti ad emergenze molto gravi, come quella degli oltre 500 lavoratori dell’ex compagnia aerea Meridiana, che rischiano seriamente di perdere il posto di lavoro, vertenza che abbiamo risolto. Sicuramente abbiamo fatto poche conferenze stampa e poche ne faremo, vogliamo che siano i fatti a parlare, giudicateci dai fatti e non dalle parole” e tra gli applausi della folla si chiude questo particolare momento d’incontro che proprio da Porto Torres vuole rappresentare un segnale forte di riscossa per tutti i Sardi. Insieme, come ha sottolineato il Governatore: “Forza Paris!”.


In questo articolo: