Soldi per gli spettacoli a Cagliari,ecco tutti i promossi e i bocciati

Pubblicata la graduatoria dei contributi comunali alle associazioni culturali cagliaritane: non mancano le sorprese

La parte da leone la fa “Jazz in Sardegna”, che ottiene un finanziamento di quasi 17mila euro. Al secondo posto si piazza il Festival Internazionale Musica di Cagliari che fa capo all’associazione “Sardegna in Musica”, con quasi 15mila euro. Terza è invece Vox Day, coin il suo Karel Expo: quasi 15mila euro, anche in questo caso.  E’ in pubblicazione sull’Albo Pretorio on-line ed è disponibile sul sito istituzionale www.comune.cagliari.it, la graduatoria provvisoria per l’erogazione di contributi per manifestazioni culturali e di spettacolo per l’anno 2015 – Settore Musica.

Ad altri restano soprattutto le briciole, e non mancano gli esclusi eccellenti. Seimila euro allo Studium Canticum per il suo “Omaggio a Bach”, altrettanti alla Fondazione Andrea Parodi. Ma il termometro dei finanziamenti schizza quando si parla di Echi Lontani, associazione particolarmente vicina a Sel: ben 13611 euro pronta cassa in arrivo se la graduatoria sarà confermata, appena tremila euro in meno dello storico Jazz in  Sardegna.  E Sardegna Concerti, che un tempo spopolava all’anfiteatro, ora dal Comune ottiene circa 12mila euro per gli spettacoli al Jazzino. Unica 2.0 viene bocciata per il suo concerto universitario, gli altri esclusi dalla graduatoria sono: Revolver, Unica Radio, Associazione Musicale Accademia, Diapason Sardegna Live, cooperativa Musica Sardegna, Vesna Festrival, Contamination Festival, Cricot Teatro. Va meglio invece ad altre iniziative cagliaritane: il Comune è pronto a premiare con un finanziamento di oltre 10mila euro l’associazione “Forma e poesia nel Jazz”, con oltre 7500 euro il festival di favole musicale per bambini, con quasi tremila euro “Musica tra le righe 2015”. E gli Amici della Musica, per il concorso internazionale di pianoforte Ennio Porrino, avranno poco più di tremila euro. 


In questo articolo: