Silvano Corda: “Capoterra non ha bisogno di altri centri commerciali”

Intervista al consigliere comunale di Capoterra: “Ci batteremo contro la nascita di nuovi ipermercati. E lo sviluppo del paese deve passare dal centro storico”

Un tempo lo chiamavano il cionsigliere-dj. Oggi invece è una figura politica davvero importante, con diverse consiliature alle spalle, un politico di esperienza, ma è ancora un puunto di riferimento per i giovani del paese. Il consigliere comunale Silvano Corda, lista civica Dessì Sindaco, risponde alle nostre domande.

Lei si è battuto a lungo contro la nascita di nuovi centri commerciali a Capoterra, quali nuovi centri sono previsti e cosa sta facendo la maggioranza per regolare il settore del commercio? 

Capoterra non ha bisogno di nuovi centri commerciali, l’amministrazione si deve battere per tutelare le attività commerciali esistenti.Diremo no alla nascita di nuovi ipermercati. 

In molti ricordano le sue battaglie per l’urbanistica ai tempi della stagione delle bombe del’94 quando la Giunta di Capoterra mise il freno ai nuovi centri residenziali; ora ha cambiato opinione? Direbbe ancora di sì alla nascita di grandi lottizzazioni? Lo sviluppo deve ancora passare per l’edilizia? 

Lo sviluppo di Capoterra deve passare intorno al centro storico,già previsto nell’attuale PUC, per quanto riguarda le lottizzazione direi di si però con l’evento Soru non è più possibile perché c’è una legge che si chiama PPR dove certi insediamenti non sono più possibili.

Pensa alla ricandidatura tra un anno alle elezioni? Con quali obiettivi? Dessì merita la riconferma o si punterà verso un’altra candidatura?

Per quanto mi riguarda confermo di essere ancora in campo ,gli obiettivi sono quelli di rendere Capoterra un paese all’avanguardia dal punto di vista dei servizi e occupazionale senza escludere che bisogna puntare e incentivare le zone a mare. Per quanto riguarda la riconferma di Dessi credo che abbia tutte le credenziali.


In questo articolo: