Sgominata una banda di rapinatori in Sardegna: 4 arrestati, uno è minorenne

Avevano effettuato una rapina nel gennaio scorso ai danni di una società che trasporta valori: un colpo da decine di migliaia di euro. Tra loro anche un dipendente della ditta che faceva da talpa

Avevano effettuato una rapina nel gennaio scorso ai danni di una società che trasporta valori: un colpo da decine di migliaia di euro. Tra loro anche un dipendente della ditta che faceva da talpa.

Oggi la Squadra Mobile della Questura di Sassari, ha dato esecuzione a 4 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di 3 maggiorenni ed un minorenne, tutti residenti a Porto Torres.

Le ordinanze cautelari nei confronti dei soggetti maggiorenni sono state adottate dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Sassari.

L’attività investigativa, condotta dalla Squadra Mobile della Questura di sassarese, è patita dopo una rapina avvenuta nella tarda serata del 7 scorso, ai danni di una ditta che si occupa di spedizioni merci ed anche del trasporto di denaro e altri oggetti di valore.

La rapina, consumata da tre soggetti a viso coperto, ha permesso ai malviventi di sottrarre cinque cassette di sicurezza in materiale plastico al cui interno erano custoditi denaro contante ed assegni per un valore di diverse decine di migliaia di euro.

I malviventi, con ogni evidenza, disponevano di informazioni chiare e precise sulle quali basare le proprie azioni, così gli investigatori della Squadra Mobile hanno subito percorso un attenta analisi circa la pista di un eventuale “talpa interna” che ha consentito di individuare, tra i responsabili, un 43enne dipendente della ditta di spedizioni.

Successivamente, grazie allo studio dei contatti di quest’ultimo sono stati identificati anche gli altri appartenenti del gruppo, un 31enne, legato al predetto da un rapporto di parentela ed un 30enne, amico di quest’ultimo.

La complessa, quanto rapida attività di indagine ha consentito di dare un nome anche al quarto componente della banda, rilevatosi un minorenne.

Una volta individuato il soggetto minore è stata informata anche la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorennni di Sassari che ha richiesto ed ottenendo dal GIP presso il medisimo Tribunale l’applicazione di una misura analoga a quella adottata per gli altri tre maggiorenni.

Al termine delle formalità di rito i tre soggetti maggiorenni sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Sassari – Bancali, mentre il minorenne è stato affidato ad una apposita struttura.


In questo articolo: