Selargius, la favola di Fiorella e Davide: “Ci sposeremo in catene dopo 6 anni di fidanzamento”

Lei, barista 31enne. Lui, dipendente di un negozio di ottica 44enne. Tredizi anni di differenza “colmati” dall’amore e da due figli. Ecco chi sono i protagonisti dell’edizione 2024 del matrimonio selargino: “Mi sono inginocchiato davanti a tutta la famiglia e l’ho chiesta in sposa”, confessa Davide. “Siamo molto legati alle tradizioni”, aggiunge Fiorella


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Fiorella Esu, 31 anni di Siliqua, e Davide Musiu, 44 anni, selargino doc: sono loro i futuri sposi dell’antico sposalizio selargino dell’edizione 2024, pronti a giurarsi amore eterno e a coronare il sogno portato avanti da sempre domenica 8 settembre. “Siamo molto legati alle tradizioni, è un grandissimo onore essere stati scelti”, dice Fiorella, che ha inviato personalmente la richiesta alla Pro Loco, dopo sei anni di fidanzamento e la più classica delle proposte di matrimonio. “Mi sono inginocchiato e davanti a tutta la famiglia l’ho chiesta in sposa”, racconta Davide. Sui social fioccano le loro foto felici: tredici anni di differenza “colmati” dall’amore e da due figli, un bambino e una bambina. Questa mattina la presentazione ufficiale in aula consiliare, alla presenza del sindaco, della Giunta, del direttivo della Pro loco, e di monsignor Gianfranco Zuncheddu che celebrerà la messa in sardo. A fare gli onori di casa il primo cittadino Gigi Concu: “È come sempre un piacere e un onore poter accompagnare due giovani lungo questo cammino che racconta il loro forte legame per le tradizioni e una delle pagine più importanti della storia di Selargius, che dà lustro al nostro territorio”, osserva. “Come ogni anno faremo il possibile per rendere la manifestazione una festa di tutta la comunità e per dare all’Antico sposalizio un ruolo sempre più importante sul panorama regionale e nazionale”. La parola passa a Sara Pilia, assessora alla Cultura e al Turismo: “È il mio primo matrimonio selargino da assessora, non posso che essere onorata e orgogliosa della scelta fatta, Fiorella e Davide sono due giovani eccezionali, intraprendenti e legati alle tradizioni”.

 

 

Immancabile il presidente della Pro Loco Gianni Frau: “Dietro l’evento c’è un grandissimo lavoro e un esercito di persone che lavorano dietro le quinte. Tutti protagonisti preziosi e fondamentali, che ci ricordano come la manifestazione sia realmente capace di unirci tutti”. Tra gli interventi anche quello di monsignor Zuncheddu: “Ritornare a 83 anni suonati a Selargius per celebrare il matrimonio di questa bella coppia è un grande piacere. Folklore a parte è bene ricordare qual è il significato più profondo del matrimonio, non un contratto, ma un patto di fedeltà e amicizia”.

 

 

 

 


In questo articolo: