Scoperto e replicato (per ora sui topi) il gene della longevità

Si tratta di una variante del gene che codifica la proteina BPIFB, capace di prevenire e combattere le malattie cardiovascolari attraverso un vero e proprio ringiovanimento dei vasi sanguigni

È stato individuato e replicato nei topi il gene della longevità. Si tratta di una variante del gene che codifica la proteina BPIFB, capace di prevenire e combattere le malattie cardiovascolari attraverso un vero e proprio ringiovanimento dei vasi sanguigni. CONTINUA A LEGGERE SU AGI.IT


In questo articolo: