Sbarchi anche a Sant’Antioco, altri 13 algerini fermati dai carabinieri

Tutti gli algerini sono stati trattenuti sul posto e al termine delle formalità di rito verranno condotti al centro di accoglienza di Monastir

Non solo Porto Pino, nuovi sbarchi anche a Sant’Antioco.

Dalle ore 7 di questa mattina 4 pattuglie dei carabinieri della compagnia di Carbonia sono impegnate nel rintraccio dei clandestini sbarcati all’alba nelle coste del Sulcis.

In particolare il primo rintraccio è avvenuto nella località Porto Pino dove i carabinieri sono intervenuti su indicazione di un cittadino. Sul posto gli operanti hanno bloccato 33 extracomunitari clandestini, maschi, adulti e in buone condizioni di salute, che si aggiravano nella località balneare.

Poco dopo, alle 8:45, è giunta una nuova segnalazione di migranti avvistati vicino al porticciolo turistico di Sant’Antioco. Immediatamente intervenuti, i militari hanno individuato ulteriori 13 clandestini maschi, adulti.

Tutti di asserita nazionalità algerina, sono stati trattenuti sul posto e al termine delle formalità di rito verranno condotti al centro di accoglienza di Monastir.


In questo articolo: