Sbarca all’aeroporto di Elmas con 56 ovuli di cocaina nello stomaco: in manette ‘corriere’ venezuelano

Aveva ingerito 56 ovuli per quasi un chilo di cocaina. Fermato all’aeroporto di Elmas un corriere della droga: si tratta di un 29enne venezuelano

Nei giorni scorsi, personale del Commissariato P.S. di Alghero in collaborazione con il personale della Squadra Mobile di Cagliari hanno tratto in arresto un 29enne venezuelano, per produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti.

Alle prime ore del mattino di domenica gli investigatori si sono recati presso l’aeroporto di Cagliari per controllare un uomo in arrivo da Valencia, fortemente sospettato di trasportare sostanza stupefacente, in considerazione dei suoi frequenti viaggi e brevi soggiorni nel sud dell’Isola.

L’uomo sbarcato regolarmente alle ore 07.45, dopo essere stato identificato è stato sottoposto ai controlli di rito che inizialmente hanno dato esito negativo riguardo alla ricerca di sostanze stupefacenti.

Tuttavia il giovane, residente in Spagna, non ha fornito ai poliziotti alcuna plausibile motivazione circa la sua presenza in Sardegna, riferendo tra l’altro che era la prima volta che si recava nell’Isola, contrariamente a quanto già appurato nel corso di precedenti indagini.

In considerazione del nervosismo mostrato al momento del controllo gli agenti hanno informato il P.M. di turno, presso la Procura della Repubblica di Cagliari, il quale ha autorizzato un esame radiografico dello straniero.

Questa volta l’esito dell’accertamento medico è risultato positivo poiché è stato riscontrato, nell’addome della persona, la “presenza di numerosi corpi estranei”.

Il soggetto è stato ricoverato e sottoposto ad adeguato trattamento sanitario per favorire l’espulsione dei cosiddetti “ovuli”.

Nella circostanza sono stati recuperati un totale di 56 ovuli che da successivi accertamenti eseguiti nel laboratorio della Polizia Scientifica del Capoluogo, contenevano complessivamente grammi 803 lordi di cocaina.

Pertanto l’uomo è stato tratto in arresto e tradotto nella Casa Circondariale di Cagliari Uta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


In questo articolo: