Sardegna, Zedda affonda Solinas: “Ultimi in Italia per i vaccini, primi nelle poltrone: così si mette a rischio la vita delle persone”

Massimo Zedda non ci sta e lancia l’allarme su Fb: “Questo non solo mette a rischio la vita delle persone non vaccinate e potrebbe determinare una nuova ondata di contagi, ma rischia di pregiudicare la stagione estiva e i sacrifici fatti finora.Ultimi in Italia. Quasi 200mila dosi non somministrate, fino a quando non ci sarà un ritmo migliore nei vaccini non verranno consegnate altre dosi”

Ultimi per vaccini, primi per poltrone.  La Sardegna è l’ultima Regione in Italia per dosi di vaccino somministrate. Massimo Zedda non ci sta e lancia l’allarme: “Questo non solo mette a rischio la vita delle persone non vaccinate e potrebbe determinare una nuova ondata di contagi, ma rischia di pregiudicare la stagione estiva e i sacrifici fatti fin ora”.
L’ex sindaco di Cagliari, consigliere regionale dei Progressisti, snocciola i numeri: “Dati del 18 maggio 2021
Sardegna:
dosi consegnate 840.000
dosi somministrate 684.000
Ultimi in Italia.
Quasi 200.000 dosi non somministrate, fino a quando non ci sarà un ritmo migliore nei vaccini non verranno consegnate altre dosi.
A questo si aggiunge il blocco delle visite ordinarie per le patologie non covid.
Mentre l’intero pianeta discute di sanità e ripresa economica, mentre in Europa si lavora per l’utilizzo delle risorse del fondo per la ripresa e per incrementare le vaccinazioni, in Sardegna il presidente della Regione impedisce che si discuta di queste emergenze e del futuro, ma costringe l’Isola a osservare lo squallido spettacolo della legge poltronificio”, le parole di Massimo Zedda su Fb.


In questo articolo: