Spedizione punitiva a S.Elia, pugni e calci a due fratelli: arrestati i responsabili

Arrestati i due responsabili di una spedizione punitiva nella notte nel quartiere di Sant’Elia a Cagliari. Ecco i dettagli

Arrestati i due responsabili di una spedizione punitiva nella notte nel quartiere di Sant’Elia a Cagliari.

Era da poco trascorsa la mezzanotte quando, per motivi ancora da chiarire, due persone si sono presentate a casa di due fratelli a S.Elia, Nicola  e Simone Febola; i due, agli arresti domiciliari, sono rimasti vittime di un vero e proprio pestaggio da parte dei due aggressori con calci e pugni al volto e al corpo.

Uno dei due fratelli è rimasto esanime sul pavimento di casa, in una pozza di sangue.
Immediato l’intervento dei carabinieri della Compagnia di Cagliari che dopo aver ricevuto la descrizione dei due aggressori e della loro auto, grazie ad una profonda conoscenza del territorio e dei residenti (specie con precedenti), hanno individuato in pochi minuti i responsabili: si tratta di Alessio Rais, cagliaritano 40enne e Daniele Serra, cagliaritano, anche lui 40enne, entrambi con numerosi precedenti.
A nulla è valso il tentativo dei due di cambiarsi in fretta i vestiti indossati ed il tentativo (vano) di ammettere di avere avuto un generico “litigio” : le maglie intrise di sangue ritrovate in casa e che sono state sottoposte a sequestro non lasciano dubbi sulla ricostruzione dei fatti.

Numerose le lesioni (al volto e al corpo) riscontrate ai fratelli Feboli che, ricorsi alle cure dei medici, sono stati riconosciuti affetti da traumi contusivi a volto e corpo giudicati guaribili rispettivamente in 10 e 30 giorni.

Intanto i due arrestati nella mattinata odierna saranno portati davanti all’Autorità Giudiziaria per il rito direttissimo.


In questo articolo: