Sant’Efisio in emergenza covid: a Nora su un camion della Croce Rossa dentro una teca in plexiglass

Definiti programma e modalità di trasporto di Sant’Efisio che il 3 maggio prossimo andrà a Nora per lo scioglimento del voto. Messe a porte chiuse. “Tutti rispettino il divieto di partecipare alle cerimonie” chiede l’assessore al Turismo Sorgia

A Nora in una teca in plexiglass su un camion della Croce Rossa. Definiti programma e modalità di trasporto di Sant’Efisio che il 3 maggio prossimo andrà a Nora per lo scioglimento del voto. Ecco il programma definitivo. Il primo maggio ci sarà esclusivamente la vestizione dell’Alternos e la messa dell’Alternos, a porte chiuse. Il numero di presenti sarà limitatissimo, non più di 8 o 9 persone compreso il celebrante, tutte strettamente legate alle attività di scioglimento del voto e alle riprese televisive
Il 3 maggio invece ci sarà il trasferimento del simulacro dalla chiesetta di Stampace alla chiesetta di Nora. Anche in questo caso il numero di persone presenti sarà estremamente ridotto, simile a quello del primo maggio,  e anche in questo caso, sarà limitato alle sole persone strettamente necessarie allo scioglimento del voto.
Il simulacro sarà trasportato dalla chiesa di Stampace alla chiesetta di Nora a bordo di un mezzo scoperto, probabilmente della Croce Rossa militare, e seguirà la via più breve. Il simulacro sarà protetto da una teca di plexiglass, quindi non ci sarà il cocchio, e farà rientro a Cagliari nella stessa giornata del 3 maggio. Sia la cerimonia di vestizione dell’Alternos, nel palazzo comunale di via Roma, che la messa dell’Alternos nella chiesa Stampace, che il trasferimento a Nora, la messa nella chiesetta di Nora che, infine, il rientro e la cerimonia di scioglimento del voto nella chiesa di Stampace saranno trasmesse in diretta TV.
“Tutte le attività saranno presidiate dalle forze dell’ordine e della Polizia Municipale a garanzia del buon andamento dello scioglimento del voto e del mantenimento delle condizioni di sicurezza”, dichiara l’assessore alle Attività produttive Alessandro Sorgia. “tutte le attività, inoltre, avverranno in piena sicurezza è non sono previsti momenti di particolare rischio. I fedeli non dovranno essere presenti durante tutta la fase dello scioglimento del voto e potranno seguire tutte le cerimonie in diretta televisiva, l’invito quindi che formulo è che tutti si attengano al rispetto del divieto di presenziare alle cerimonie, condizione che ha consentito alle autorità pubbliche responsabili dell’ordine pubblico e della sicurezza, cosa di cui fin d’ora le ringrazio, di consentire lo scioglimento del voto in una maniera che sia comunque visibile a tutti i fedeli e a tutta la popolazione della Sardegna”.

In questo articolo: