Salvatore Angioni scomparso da Sestu, sei mesi di silenzio: “Figlio mio, torna a casa”

L’appello disperato della madre del 47enne sparito nel nulla dal dodici marzo: “Torna a casa, ti stiamo aspettando”

“A mio figlio dico di tornare a casa, lo stiamo aspettando: la casa ce l’ha, non c’è bisogno di stare fuori casa perchè qui ha i fratell, i cognati e i nipotini che lo aspettano”. È distrutta dal dolore, nell’appello lanciato a “Chi l’ha visto?”, la madre di Salvatore Angioni, il 47enne scomparso il dodici marzo scorso da Sestu. È uscito di casa per andare alle poste, sei mesi fa, l’uomo, ma non ha più dato notizie.  E alto un metro e sessanta, è calvo e ha gli occhi verdi. Al momento della scomparsa indossava un giubbotto nero, pantaloni da ginnastica neri e scarpe da tennis nere con banda di colore bianco. Il suo cellulare risulta sempre spento, non ha documenti, soldi e nemmeno i farmaci per la sua terapia quotidiana.