Salvaguardia ambientale ad Alghero, il Grig: “I chioschi saranno realizzati sulle dune?”

L’associazione ecologista ha inoltrato un’istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti riguardo il rispetto della normativa ambientale per la salvaguardia delle dune in relazione alla realizzazione di chioschi e servizi balneari a Mugoni e al Porticciolo, sul litorale di Alghero 

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha inoltrato (27 maggio 2019) una specifica istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti riguardo il rispetto della normativa ambientale per la salvaguardia delle dune in relazione alla realizzazione di chioschi e servizi balneari a Mugoni e al Porticciolo, sul litorale di Alghero (SS).

Coinvolti i Ministeri dell’ambiente e dei beni e attività culturali, la Regione autonoma della Sardegna, il Comune di Alghero, il Corpo forestale e di vigilanza ambientale, la Guardia costiera, i Carabinieri del Nucleo Tutela del Patrimonio Culturale.

Infatti, giustamente, l’art. 3, comma 1°, lettera g, secondo periodo, della determinazione D.G. Enti locali e Finanze della Regione autonoma della Sardegna n. 1113 del 20 maggio 2019 (Ordinanza balneare regionale 2019) testualmente dispone: “E’ sempre vietata la sosta e/o l’occupazione, ancorché temporanea, il calpestio delle dune e della relativa vegetazione. Per dune si intendono accumuli sabbiosi situati nell’area retrostante la spiaggia, disposti parallelamente alla linea di costa, di forma irregolare dipendente dalla direzione dei venti dominanti. Nelle dune indicate con appositi segnali è interdetto il transito e l’attraversamento”.

Mugoni – La Stella, con provvedimento unico Comune Alghero – S.U.A.P. n. 1944 prot. n. 35163/2019 del 23 aprile 2019 è stata autorizzata fino al 31 dicembre 2020 l’installazione di un chiosco – bar e i lavori sono in corso.

Al Porticciolo, con determinazione Comune Alghero – Servizio Demanio Marittimo n.1017 del 5 aprile 2019 è stata rilasciata concessione demaniale marittima per la stagione balneare 2019 (su mq. 614,10) a condizione che “la superficie in concessione non dovrà comprendere – in nessun modo – le superfici eventualmente occupate da dune e compendi dunali, compresa la fascia di rispetto distante, di norma, 5 m dal piede del settore dunale (rif. art.21 delle ‘Linee Guida per la predisposizione del Piano di Utilizzo dei Litorali con finalità turistico ricreativa’)”, mentre con provvedimento unico n. 1992 del 21 maggio 2019 (prot. n. 44895 del 23 maggio 2019) sono stati autorizzati chiosco e servizi balneari.

Le spiagge costituiscono parte del demanio marittimo (art. 822 e ss. cod. civ.), Mugonie il Porticciolo sono anche tutelate con specifico vincolo paesaggistico (decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.) e con vincolo di conservazione integrale (legge regionale n. 23/1993). Rientrano, inoltre, nel sito di importanza comunitaria – SIC “Capo Caccia (con le Isole Foradada e Piana) e Punta del Giglio” (codice ITB010042) ai sensi della direttiva n.92/43/CEE sulla salvaguardia degli habitat naturali e semi-naturali, della fauna e della flora e nel parco naturale regionale “Porto Conte”.

Il Gruppo d’Intervento Giuridico onlus auspica che controlli e conseguenti provvedimenti per la salvaguardia di spiagge e dune diventino positiva consuetudine lungo tutti i litorali, ad Alghero e in ogni località costiera.

 

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

Stefano Deliperi


In questo articolo: