Ruggeri, istruttore di fitness, a Radio Casteddu: “Palestre aperte e poi richiuse? Sarebbe un boomerang”

“Ci fanno riaprire se siamo in zona bianca. Ma se poi, dopo 14 giorni, ci fanno richiudere perché siamo in zona gialla sarebbe un danno ulteriore. Perché da operatori che programmano le attività non possiamo dire a un cliente ‘vieni per due settimane’ e poi dopo altre 2 ‘rimani a casa’. Sarebbe controproducente”

Con il nuovo Dpcm potrebbero riaprire anche le palestre. Ruggero Ruggeri, istruttore di fitness e conduttore a Radio CASTEDDU di “Viva il Fitness”: “Il problema è capire se ci daranno l’ok, perché questo Dpcm dovrebbe scadere il 5 marzo e con l’8 marzo, in teoria, dovrebbe  decadere questa restrizione e così si sta pensando di dare l’ok alla riapertura delle palestre.
Il perché la palestra o comunque i luoghi di aggregazione sono ancora considerati ad alto rischio e contagio è tutto un mistero; rimane sempre il dubbio del perché il comitato tecnico scientifico ha considerato le palestre come luogo di alto rischio. Se noi, come operatori, seguiamo tutte le regole non vedo il motivo per cui l’8 marzo non dovremmo riaprire.
Si è parlato di zona bianca e zona gialla, il problema di essere legati a queste zone può essere un’arma a doppio taglio perché ci fanno riaprire se siamo in zona bianca e poi, dopo due settimane, ci fanno richiudere perché siamo in zona gialla? Questo potrebbe essere un danno ulteriore perché noi ovviamente essendo operatori che programmano le proprie attività non possiamo dire a un cliente ‘vieni per due settimane’ e poi dopo due settimane ‘rimani a casa’. Questo sarebbe un boomerang controproducente.
L’augurio è che dall’8 marzo tutto possa riprendere regolarmente e che ci sia la possibilità di dare continuità a tutto questo settore che ovviamente, ormai, sta facendo il conto alla rovescia”.
Ruggero Ruggeri conduce “Viva il Fitness” su Radio Casteddu. Nella prossima puntata saranno presentati altri schemi di allenamento da riprodurre in casa o all’aperto.
Risentite qui l’intervista a Ruggero Ruggeri direttore Jacopo Norfo
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU


In questo articolo: