Ripartono le scuole, a Quartu obbligo di mascherine all’ingresso e all’uscita

Esclusi i bambini sotto i 6 anni e i soggetti con forme di disabilità. L’ordinanza prevede anche il divieto di assembramento- I genitori non potranno sostare in prossimità degli ingressi dei plessi. Il Sindaco Delunas: “Prendiamo tutte le precauzioni necessarie con l’auspicio di tornare alla normalità il più presto possibile”

Nuove norme a Quartu per limitare i rischi di contagio da Coronavirus, anche in vista dell’ormai imminente riapertura delle scuole. Mascherine all’entrata e all’uscita e divieto di assembramento per i genitori, che quindi dovranno limitare la sosta nei pressi degli istituti al tempo strettamente necessario per portare o riprendere i figli.

Tenendo conto dell’attuale situazione epidemiologica e anche delle indicazioni operative per la gestione dei focolai di Covid 19 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia dettate dalla Conferenza Unificata, il Sindaco ha ritenuto necessario firmare un’ordinanza con nuove disposizioni riguardanti in particolare i luoghi in prossimità dei plessi scolastici.

 

Pertanto da domani, martedì 22 settembre, in concomitanza con l’avvio dell’anno scolastico, e fino al 15 ottobre, data attualmente prevista come termine dello stato di emergenza epidemiologica, sarà obbligatorio indossare la mascherina in prossimità degli edifici scolastici di ogni ordine e grado presenti sul territorio comunale.

 

Più precisamente, l’obbligo di utilizzo riguarda le aree pertinenziali e adiacenti ai plessi scolastici, nei limiti di 200 metri dagli ingressi, con riferimento agli orari di entrata e di uscita degli studenti. Restano comunque esclusi dall’obbligo i bambini al di sotto dei 6 anni e i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso della mascherina.

 

La stessa ordinanza vieta a genitori e accompagnatori di stazionare prolungatamente negli spazi adiacenti alle strutture. Sarà quindi necessario limitare la presenza al periodo di tempo strettamente necessario all’accompagnamento e al recupero degli studenti, evitando così ogni forma di assembramento senza il regolare rispetto del distanziamento sociale.

 

“L’attuale situazione sanitaria rende necessario porre in essere tutte le azioni utili a salvaguardare la salute pubblica – spiega il Sindaco Stefano Delunas -. A Quartu il rapporto tra residenti e positivi non è altissimo, ma dobbiamo comunque continuare ad assumere comportamenti responsabili, anche per tutelare gli utenti più deboli. Per questo in via precauzionale, in aggiunta alle misure di igiene e distanza di sicurezza interpersonale, abbiamo decise di imporre l’utilizzo delle mascherine nelle zone site in prossimità degli edifici scolastici durante le fasce orarie di entrata e uscita degli studenti. Inoltre i genitori, o comunque coloro che si occupano di accompagnare i bambini a scuola, dovranno evitare o quanto meno rinviare quei momenti di socialità che spesso caratterizzano le prime giornate di scuola. La speranza resta quella di tornare alla normalità il più presto possibile”.

 

(immagine simbolo)


In questo articolo: