Residenza del Sole, rimossa la pensilina: ora protestano i pendolari

A Capoterra sempre meno servizi per i passeggeri

Disagi per i pendolari che da Residenza del Sole, quartiere periferico di Capoterra, viaggiano quotidianamente verso il centro della città, verso Cagliari o nella direzione opposta, verso Sarroch, Villa San Pietro e Pula. Da qualche mese infatti, la pensilina della fermata davanti al centro commerciale “I Gabbiani” è stata rimossa, dopo essere stata vittima delle intemperie, come il forte vento, e dei calci dei vandali. Ridotta ad una copertura pericolante per chi ci sostava, le pareti prese di mira dalle bombolette spray e dai lanci delle bottiglie di birra, con le colonne tremolanti e i vetri distrutti a calci, la pensilina minacciava di cadere e ferire gravemente un passante o uno dei tanti ragazzi che tutti i giorni si trovano lì ad aspettare il proprio pullman. Così è stata rimossa, e adesso a subire le ripercussioni dell’inciviltà di molti giovani sono i pendolari e le persone che si spostano con il SUMB fra le varie lottizzazioni di Capoterra. Il disagio maggiore si viene a creare proprio adesso, in autunno e in inverno, quando piove parecchio e la gente è costretta ad aspettare l’autobus in piedi e sotto la pioggia, oppure dall’altra parte della strada, sotto i portici della Piazzetta di Residenza del Sole. In attesa che qualcuno, Comune o privati, si decida a sistemare una nuova copertura, e magari, a installare un servizio di videosorveglianza. 

 
Lorenzo Scano