Quartucciu, svastiche e disegni osceni nel parco dei bambini: “Siamo schifati”

I disegni fatti nei giochi utilizzati dai più piccoli. I genitori segnalano il fattaccio al sindaco Pisu: “Non bastava aver imbrattato i giochi, ora anche simboli che inneggiano all’odio razziale”

Disegni osceni e dal sapore razzista nel parco di via Solarussa a Quartucciu. Simboli ripugnanti e addirittura svastiche, disegnati accanto a topi e rinoceronti sopra i giochi utilizzati dai piccoli frequentatori dell’area verde, non distante dalla nuova zona green alle porte del paese. A segnalare il fatto al sindaco Pietro Pisu sono stati alcuni genitori, che hanno pubblicato le foto sui social network: “Questo orrore si trova nel parco di via Solarussa, dedicato ai più piccoli. Non bastava aver imbrattato i giochi, ora anche simboli che inneggiano all’odio razziale”, scrive una mamma, Laura Dessì. Che pone l’accento, quindi, anche su altri sfregi compiuti dai vandali all’interno del parco. Uno spettacolo sicuramente ripugnante: qualcuno, stando a quanto trapela, avrebbe già strappato e buttato nei cestini i disegni imbrattati.
Rimane da capire se l’amministrazione comunale intenderà prendere provvedimenti. Nel parco, però, non dovrebbero esserci telecamere, e risalire agli autori del gesto potrebbe essere molto difficile.


In questo articolo: