“No di Quartucciu alla metro di superficie, a rischio 110 milioni di euro”

Polemica in consiglio regionale. “La confusione creata dall’azione del primo cittadino di Quartucciu rischia di vanificare un lavoro durato anni e di far perdere uno stanziamento di 110 milioni di euro”, accusa Piras, Lega

Quartucciu dice no alla linea della metropolitana di superficie. L’accusa della Lega in consiglio regionale. “La confusione creata dall’azione del primo cittadino di Quartucciu rischia di vanificare un lavoro durato anni e di far perdere uno stanziamento di 110 milioni di euro. È certamente comodo, per chi ha le idee confuse, accusare con ben noto atteggiamento pilatesco gli altri di errori propri, ma i cittadini hanno il diritto di conoscere la verità sulla vicenda.
Nel maggio 2018 è stato, infatti, proprio il Consiglio comunale a sottoscrivere la dichiarazione d’intenti con la quale è stato formalizzato il tracciato della Direttrice. La Regione Sardegna non può essere il capro espiatorio dell’incapacità decisionale e gestionale altrui, anche perché ha fornito alle amministrazioni locali ogni utile strumento per  modificare, rivedere e sistemare precedenti decisioni ritenute non consone. Altre hanno colto tale possibilità e sono riuscite senza problemi a risolverle.
L’amministrazione comunale piuttosto che battere i pugni ora, scalciando come un bambino capriccioso quando non ha più l’attenzione su di se, avrebbe potuto presentarsi prima ai tavoli istituiti sulla questione e promuovere lì le sue istanze.
Ma questo purtroppo non è avvenuto. Come già ben affermato dall’assessore dei Trasporti, Giorgio Todde, colpevole solo di voler portare avanti un’opera fondamentale per un territorio in espansione e crescita come quello di Quartucciu, chi sarà colpevole di far perdere un’occasione tanto importante ai cittadini dovrà assumersene ogni responsabilità senza cercare scappatoie, una volta tanto”. Così il Consigliere Regionale del Gruppo Lega Salvini Sardegna Andrea Piras


In questo articolo: