Quartu, un’alunna positiva al Covid: 20 bambini della scuola di via Portogallo in quarantena

Lezioni appena iniziate e già sospese in una terza media dell’istituto comprensivo 3. Studenti e qualche prof a casa, scattano i tamponi dell’Ats

Uno studente positivo al Coronavirus in una classe della terza media dell’istituto comprensivo 3 di Quartu Sant’Elena, in via Portogallo, fa subito scattare le misure previste contro la diffusione del virus. Classe in quarantena e tamponi da parte dell’Ats. La scoperta è stata fatta il primo giorno di lezione: è del 14 settembre, infatti, la circolare firmata dalla dirigente Maria Gabriella Bussu, spedita alle famiglie coinvolte: “È stata accertata la positività al Covid-19 di un soggetto frequentante” una delle classi della terza media “della scuola secondaria di primo grado di via Portogallo. Si comunica, pertanto, che le attività didattiche in presenza sono interrotte in questa classe fino al termine della quarantena che verrà comunicata dall’ ATS Sardegna. Gli alunni e i docenti interessati saranno contattati dall’Ats per la programmazione della data in cui si potrà eseguire il tampone e nel contempo seguiranno le indicazioni del caso. Il rientro a scuola sarà possibile solo se in possesso del certificato del medico di base o del pediatra attestante il reinserimento nella comunità scolastica in caso di tampone negativo. Si invitano tutti i soggetti interessati al rigoroso rispetto della normativa vigente e delle disposizioni dell’Ats”.

 

E l’Ats si è già mossa, tamponi per tutti nei prossimi giorni. Alunni, genitori e prof divisi in gruppetti, una delle date utili è quella del prossimo 24 settembre. La quarantena dovrà essere rispettata, comunque, sino al prossimo ventotto settembre. O, in alternativa, fino ad esito del tampone negativo “effettuato in decima giornata”.