Quartu, rivoluzione al Margine Rosso: sì a 150 villette con negozi e parchi

La lottizzazione “La Fortezza” sta arrivando tra i banchi del Consiglio comunale. Otto milioni dai privati per le opere di urbanizzazione, nella parte alta del rione ville, bar e locali. Il sindaco Milia: “Il progetto esiste sin dal mio primo mandato, ora l’ho ripreso in mano: è fondamentale per tutta la città”

“Sì” al progetto de “La Fortezza”, la zona alta di Margine Rosso, a Quartu Sant’Elena, si prepara a cambiare volto. Centocinquanta villette (ma alcune, essendo lotti doppi, saranno vere e proprie ville), negozi e ben cinque ettari di verde. Tutto dietro l’ormai ex chiesetta, un progetto stilato da un gruppo di privati che, solo per le opere di urbanizzazione, mettono ben otto milioni di euro. E l’operazione, nel suo complesso, vale circa 30 milioni: case, attività commerciali e locali, più parchi e aree green tra via Biora e via Vignola. A confermarlo è il sindaco Graziano Milia, fresco dell’incontro (il secondo da quando è stato eletto sindaco per la seconda volta) con i rappresentanti del comitato dei cittadini del rione: “Dico sì al progetto de ‘La Fortezza’, farò portare in Consiglio comunale, è importante per tutta la zona di Margine Rosso e per Quartu. Esisteva sin dalla mia prima consiliatura, e ora l’ho ripreso in mano”. Probabile che le carte arrivino tra i banchi di via Eligio Porcu già la prossima settimana.
Soddisfatti, per questa svolta che arriva dopo quasi trent’anni di attese e rimpalli, gli stessi residenti del rione. Emanuele Contu, presidente del comitato rionale, ricorda che “il progetto aveva già superato tutti gli iter regionali, decisamente più tosti, siamo contenti che finalmente arrivi tra i banchi del Comune. Ci saranno anche un venti per cento di costruzioni che riguarderanno servizi per il nostro quartiere”, oltre a cinquemila metri quadri da destinare alle attività commerciali, molto attese a Margine Rosso. “Speriamo che stavolta il progetto vada sino in fondo e che veda la luce”. E, stando alle previsioni, il valore delle case sarebbe di circa 1000-1300 euro al metro quadro. Contu precisa anche “di aver ricordato insieme agli altri componenti del direttivo al sindaco che, nel rione, ci sono anche tante strade da sistemare e aree pubbliche che necessitano di un restyling”.