Quartu, cassiera dal cuore d’oro: “Ha pagato lei il latte per mia figlia”

Una mamma va alla cassa per pagare, ma la sua carta bancomat è vuota. Con gli occhi bassi, manda la figlia a rimettere a posto le merendine, mentre cerca le monete sufficienti per acquistare almeno pane e frutta. Poi, la sorpresa: “La cassiera aveva già imbustato latte e biscotti. Mi vergogno troppo per ringraziarla di persona”

È una storia che sembra essere proprio di “buon auspicio”, quella inviata da una signora alla pagina Facebook “Spotted Quartu”. In un supermercato quartese, al momento di pagare, il suo bancomat sarebbe stato vuoto. Il motivo? Potrebbe essere fortemente legato alla crisi. Così, mentre avrebbe frugato tra le tasche alla ricerca di qualche spicciolo utile ad acquistare almeno pane e frutta, avrebbe mandato la figlia a rimettere sullo scaffale altri prodotti, impossibili da acquistare perché i soldi non bastano. Ed è qui che sarebbe arrivata la sorpresa, con protagonista una semplice cassiera, ma dal cuore d’oro. Ecco il racconto, molto commovente, della mamma:

“Alla cassiera con la spillina. Ciao, ti volevo ringraziare per oggi. Io mi sono sentita morire quando alla cassa mi hai detto che il mio bancomat rifiutava le transazioni. Ho mandato mia figlia a rimettere sullo scaffale i ceci e le merendine, mentre racimolavo le monete per pagarti solo il pane e la frutta. Non mi sono accorta che avevi già imbustato latte e biscotti. Credo che tu abbia visto quello che nascondiamo a tutti gli altri. Ti ringrazio, ma non ce la faccio a farlo di persona. Mi vergogno troppo”.


In questo articolo: