Primo giorno di scuola, lettera dell’assessore regionale: “Studiate con passione”

Lettera di Giuseppe Dessena, assessore regionale alla Pubblica Istruzione ai ragazzi che da oggi tornano in classe. “Studiate con passione e fate della scuola il vostro trampolino di lancio per il futuro. 
Buona scuola, buona vita”

Prima campanella. Oggi il rientro a scuola per tutti gli studenti sardi. Ecco la lettera dell’assessore regionale alla Pubblica Istruzione Giuseppe Dessena

“Carissimi studenti, genitori, docenti, educatori e personale Ata,
oggi inizia un nuovo anno scolastico e con queste righe voglio porgervi il più sentito augurio di buon lavoro e serene lezioni.
E’ il primo anno scolastico che inauguro in veste di assessore della Pubblica Istruzione, e non nascondo quanto per me sia un grande onore, oltre che una responsabilità della quale sento tutto il peso. La scuola e l’Istruzione sono la sfida dei nostri tempi e per le nuove generazioni. La giunta Pigliaru  sta investendo ingenti risorse per dare vita a progetti che garantiscano non solo il basilare diritto allo studio, ma che qualifichino il tempo trascorso negli istituti scolastici, in maniera tale da renderlo sempre più gradito e di qualità, per voi studenti e per gli operatori tutti. 
Per alcuni di voi sarà un anno all’insegna del proseguimento degli studi, per altri l’inizio di una nuova avventura, per la quale vi auguro grandi soddisfazioni. Il nostro compito, come amministratori, è cercare di rendere il vostro percorso di studi – un pezzo importantissimo di vita – quanto più aderente ai sogni, desideri, ambizioni e speranze che nutrite per il futuro e la vostra carriera. Insieme, cioè osservando il mondo con la vostra lente e la nostra visione, dialogando con voi studenti e docenti, con i rappresentanti di ogni territorio, cerchiamo di fare sintesi e costruire un modello di istruzione cucito intorno alle esigenze degli alunni sardi e dei Comuni della Sardegna.
Per ogni studente ripartiamo infatti anche quest’anno da alcune certezze, e cito per primo il progetto Iscol@, sull’edilizia. Stiamo proseguendo con grande rapidità alla riqualificazione degli edifici e alla costruzione di quelli nuovi, perché i luoghi dell’apprendimento siano sicuri  e all’altezza della nuova didattica che il nostro tempo richiede, perché siate sempre più competitivi , a conclusione degli studi, nel mondo del lavoro. Abbiamo portato a termine 890 interventi con uno stanziamento di 130 milioni di euro. E, su  questa linea, la prossima iniziativa sarà il rinnovo di arredi e attrezzature, con 29 milioni destinati a oltre 450 scuole, frequentate da più di 60mila ragazzi.
Abbiamo potenziato anche il trasporto scolastico, consci delle difficoltà che esistono, soprattutto nelle zone interne,  per raggiungere gli istituti. Queste, come altre iniziative, servono per combattere la piaga della dispersione scolastica che da troppi anni ormai affligge la nostra isola. Gli ultimi dati al riguardo sono stati più confortanti, e ci confermano che stiamo lavorando bene, ma che occorre rimanere concentrati sull’obiettivo.
Inauguriamo l’anno scolastico con una seconda e fondamentale certezza: anche quest’anno partiranno i progetti di Tutti a Iscol@, sulla didattica innovativa. Le “Scuole aperte” garantiranno i laboratori extracurricolari, che saranno l’occasione per apprendere nuove discipline: musica, sport, teatro, cinema, e laboratori informatici e di carattere scientifico. Non mancherà inoltre il supporto degli psicologi e dei pedagogisti negli istituti, per voi ragazzi e per le famiglie. Studiate con passione e fate della scuola il vostro trampolino di lancio per il futuro. 
Buona scuola, buona vita!”