Portoscuso, allarme liquami e inquinamento in mare: “Sa Cala e Su Zurfuru, la bellissima spiaggia in pericolo”

Una fanghiglia putrida, puzzolente e oleosa si starebbe riversando nelle acque del mare di Portoscuso. In località “Sa Cala ‘e Su Zurfuru”, come dimostrano le immagini scattate da Elisabetta Valdes

Una fanghiglia putrida, puzzolente e oleosa si starebbe riversando nelle acque del mare di Portoscuso. In località “Sa Cala ‘e Su Zurfuru”, come dimostrano le immagini scattate da Elisabetta Valdes, dei liquami densi e maleodoranti di natura non ancora ben precisata, trasborderebbero dal sottosuolo sino a creare un cospicuo rigagnolo che raggiungerebbe le splendide acque del mare. Il luogo esatto si trova lungo la discesa al mare, dopo i parcheggi adibiti per i residenti e i turisti che, ogni estate, affollano la bellissima spiaggia di Portoscuso.

Preoccupati gli abitanti del centro del sulcis iglesiente che hanno denunciato quanto sta accadendo anche attraverso i social. “Quel posto è meraviglioso e andrebbe protetto e tutelato” dice una residente del luogo. Una zona che è stata per anni al centro di studi e analisi riguardo all’inquinamento causato dal polo industriale di Portovesme e che ancora rientra nel sito di interesse nazionale per le bonifiche ambientali che consiste nel triste raggruppamento delle aree contaminate e tra le più pericolose in Italia, che “necessitano di interventi di bonifica ambientale del suolo, del sottosuolo e/o delle acque superficiali e sotterranee per evitate danni ambientali e sanitari” . L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha ancora una volta inoltrato, poco più di due mesi fa, un atto di intervento nel relativo procedimento di valutazione di impatto ambientale attualmente in corso presso il Servizio valutazioni ambientali della Regione autonoma della Sardegna.

“A Portoscuso, almeno quanto nello Yemen, si continua serenamente a bombardare quotidianamente di piombo i bambini senza che nessuno abbia nulla da dire rispetto a quanto avvenga a due passi da casa” scrive l’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus. Per ora non si conosce la natura di questa sostanza che starebbe deturpando la spiaggia di Portoscuso. Ma odore, colore e consistenza non lascerebbero presagire niente di positivo.


In questo articolo: