Porto Giunco, strani parcheggi a pagamento: “Ingressi solo per eletti”

La testimonianza di oggi dei bagnanti a Villasimius: “Con una corda i parcheggiatori decidevano chi poteva o non poteva parcheggiare, quel che sta accadendo a Porto Giunco è una vergogna”

Nuove proteste dei bagnanti a Porto Giunco. Leggete la testimonianza di oggi di Antonio Dessì: “Parcheggi a pagamento a Porto Giunco a Villassimius una vergogna: ti fanno pagare 5 euro, poi vedi dei parcheggi liberi recintati con una corda, vedi macchine che escono dalla zona, il parcheggiatore fa entrare la macchina prima di te, tu aspetti convinto che ti facciano entrare e invece ti rispondono che non ci sono parcheggi. E gli altri posti rimasti?? Chiediamo una seconda volta, convinti che non abbia notato i posti liberi, ma il tipo imperterrito ribadisce che non ci sono posti liberi, ci fa spostare e fa passare 2 auto sollevando la corda. A quel punto sentendoci presi in giro, avendo pagato un biglietto giornaliero, abbiamo detto che avremmo chiamato la guardia di finanza e guarda caso hanno trovato un parcheggio, ma non nei parcheggi liberi all’interno dell’area chiusa con le corde”.