Poliziotti aggrediti a San Michele, il Prefetto: “Spregevole azione”

Il Prefetto Giuliana Perrotta ha espresso ferma riprovazione circa l’episodio, manifestando al Questore di Cagliari ed agli appartenenti alla Polizia di Stato convinto apprezzamento per il quotidiano impegno profuso a garanzia della serena convivenza civile e della tutela dei diritti

A seguito dell’episodio avvenuto nella giornata di ieri 21 luglio nel quartiere cagliaritano di San Michele, nel corso del quale tre operatori della Polizia di Stato – impegnati in una operazione di contrasto allo spaccio di stupefacenti – sono stati fatti oggetto di aggressione da parte di alcuni residenti intervenuti in difesa di persone sottoposte a controllo, il Prefetto della Provincia di Cagliari Giuliana Perrotta ha espresso ferma riprovazione circa l’episodio, manifestando al Questore di Cagliari ed agli appartenenti alla Polizia di Stato convinto apprezzamento  per il quotidiano impegno profuso a garanzia della serena convivenza civile e della tutela dei diritti. 

La spregevole azione di resistenza e la violenza poste in essere contro gli agenti costituiscono un segnale negativo nei riguardi degli sforzi compiuti dalle istituzioni – pur con le difficoltà oggettive derivanti anche dalla insufficienza delle risorse – per l’inclusione sociale ed il miglioramento delle condizioni di vita di un quartiere connotato da problematiche tuttora insolute. La dedizione e la professionalità che connotano l’attività della Polizia di Stato, da sempre “con la gente” e vicina al cittadino, specialmente in situazioni di rischio e fragilità, rendono la vicenda di ieri particolarmente esecrabile, anche per rispetto della popolazione onesta ed operosa che risiede in zone difficili. 

Nell’augurare pronta guarigione agli agenti vittima della violenza, il Prefetto di Cagliari ha anticipato l’intendimento di approfondire ulteriormente la situazione delle aree cittadine più disagiate, nel prossimo Comitato dell’O.S.P. con la partecipazione del Sindaco. 


In questo articolo: