Poetto, sfrattati i “caddozzoni”: saranno trasferiti dopo il restyling

Ancora da decidere la destinazione: “Noi vogliamo stare qui, ci siamo da quarant’anni”. Baffo e gli altri verranno sfrattati dalla zona del Cavalluccio Marino

I “caddozzoni” del Poetto verranno trasferiti dopo i lavori di restyling nel lungomare. Un cambiamento storico che il Comune vuole mettere in pratica già da settembre. Le trattative sono in corso, ma i gestori dei camion bar a fianco ai giochi gonfiabili, dove ogni giorno vengono venduti panini sfiziosi e bibite, non sono del tutto d’accordo. “Prima ci devono dire quale sarà la destinazione precisa – dicono – poi decideremo se spostarci. 
 
Ad annunciarlo era stato lo stesso sindaco qualche settimana fa in occasione di un incontro pubblico al Poetto. “Saranno sistemati da un’altra parte – aveva detto Zedda – con una veste più gradevole e in sintonia con i nuovi chioschi: sarà l’occasione per riqualificare la zona e per i titolari la possibilità di crescere economicamente”. “Sappiamo che l’intenzione del Comune e’ quella di trasferirci, ma non non si sa ancora dove ne’ quando – spiega Massimiliano Di Salvo, titolare della paninoteca ‘Da zia Nenne’ – Spero che il sindaco ci ripensi, siamo nati e cresciuti qui: questa attività esiste da oltre quarant’anni. Chiediamo di  continuare a stare in questa zona, che l’area venga riqualificata e resa pedonale: l’ideale sarebbe avere la possibilità di mettere sedie e tavolini in strada”. 


In questo articolo: