Pestaggio al Poetto, la zia della vittima: “Chi sa parli, trovate quei teppisti”

Pestaggio a Cagliari fuori da una discoteca del Poetto, parla una super testimone. Ovvero la zia del ragazzo di San Basilio, 20 anni, picchiato da un branco di dieci bulli nella notte: “Aiutateci a trovare quel branco di teppisti, chi sa deve parlare”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Pestaggio a Cagliari fuori da una discoteca del Poetto, parla una super testimone.

Ovvero la zia del ragazzo di San Basilio, 20 anni, picchiato da un branco di dieci bulli nella notte. “Il ragazzo è molto giù, spaventato- racconta Antonella Pilia- ha tutti i denti spezzati, un danno non indifferente anche se poteva andare peggio. Mentre lui era svenuto per terra continuavano i calci in testa. Dobbiamo la sua vita alla prontezza dell’amico che ha chiamatola Polizia che è prontamente intervenuta”. Antonella non ci sta e chiede giustizia, chiede che tutti i dieci componenti del branco vengano individuati e denunciati: “Ha 20 anni e un fisico da 16enne- spiega la zia- quindi vi lascio immaginare circondato da 10 persone. Come è successo? lui è stato spinto,   si e’girato per vedere chi era e giu’ schiaffi. Poi è scappato e lo hanno rincorso. Chi era lì li deve parlare, questo fatto increscioso non puo’ passare inosservato. Mio nipote lavora tutto il giorno, un ragazzo ben voluto da tutti. Non sta in giro a fare lo scansafatiche, esce il sabato sera come tanti coetanei. Adesso non potrà manco piu’ uscire per colpa di questi teppisti”.


In questo articolo: