Paulilatino, la rabbia del sindaco: “Troppi minorenni in giro da soli, non possono uscire”

Nelle piazze e nelle strade, a passeggio, notati dal sindaco Gallus: “Troppi ragazzini in giro, possono uscire solo con un adulto. Genitori, fase due non vuol dire fare quello che si faceva prima della pandemia del Coronavirus”

La fase due a Paulilatino? Per il sindaco Domenico Gallus non è iniziata bene: il primo cittadino del paesino sardo, infatti, in un videomessaggio pubblicato sul suo profilo personale Facebook, si scaglia contro chi non starebbe seguendo le regole, cioè “i ragazzini minorenni in giro. Avviso i genitori non possono uscire di casa se non con un adulto. Non siamo al ‘liberi tutti’, negli ultimi mesi abbiamo fatto sforzi immani, siamo ad una fase cruciale. In questa nuova libertà”, dice Gallus, “vanno seguite delle disposizioni per consentire di riaprire non possono vedere ragazzini nelle vie, non si può fare, rischiamo di rovinare quanto di buono abbiamo fatto”.

Il primo cittadino fa un appello ai “genitori, tenete a bada le aspirazioni dei vostri figli, non possiamo ancora permetterci una vita normale ma, se Dio vorrà, nelle prossime settimane sì, se riusciremo a mantenere il contagio a livello zero”.


In questo articolo: