Pabillonis, non solo droga e armi: scattano tre denunce per furto di corrente

Oltre alla droga ritrovata e alle armi, in quelle abitazioni di Pabillonis c’era chi rubava l’energia elettrica: nei guai marito, moglie e figlia. L’operazione dei Carabinieri

Oltre alla droga ritrovata e alle armi, in quelle abitazioni di Pabillonis c’era chi rubava l’energia elettrica: nei guai marito, moglie e figlia.

Questa mattina a Pabillonis, nel prosieguo delle indagini relative all’operazione di servizio del 21 febbraio ultimo scorso, che aveva portato all’arresto di Marcello Accossu  e Nicola Zirboni per il porto e la detenzione di armi e la detenzione di un ingente quantitativo di sostanza stupefacente del tipo marijuana, i Carabinieri della Stazione di Pabillonis hanno denunciato per furto di energia elettrica in danno dell’Enel lo stesso Marcello Accossu, la moglie (56enne di Pabillonis) e la figlia (26enne di Pabillonis), in quanto nelle 3 diverse abitazioni sottoposte a perquisizione la sera del 21 febbraio, i militari hanno trovato allacci abusivi alla derivazione della rete elettrica, poi riscontrati anche dei tecnici della  società.


In questo articolo: