Orrore a Flumini di Quartu: “Un pavone ucciso, gli hanno spezzato il collo e strappato le ali”

Il triste ritrovamento da parte della presidentessa di una onlus animalista, Antonella Zonca: “Il pavone era fermo in via Mar Egeo, dopo pochi minuti è morto. L’ho portato nella residenza Anni D’Oro”

“La cattiveria umana non ha limiti. Rientrando da lavoro ho trovato un pavone in fin di vita”. Inizia così il post pubblicato sulla pagina ufficiale Facebook della onlus Zampe Matte dalla presidentessa, Antonella Zonca. Il volatile, poi, è morto: “L’ho trovato immobile fuori da una casa dove lavoro in via Mar Egeo. L’ho subito portato nella residenza Anni D’Oro”. Non si tratta, purtroppo, del primo caso di violenza su questi splendidi e colorati animali. Già due settimane fa, infatti, era stato ritrovato un altro pavone, ferito, sempre nella zona di Stella di mare 2. Stavolta, il lieto fine non c’è stato: “Qualcuno gli ha spezzato il collo e strappato le ali, il pavone è morto dopo pochi minuti”, prosegue la Zonca.


In questo articolo: