Olbia, pensionato caduto nella scala mobile: venti persone indagate

Per l’incidente indagate venti persone


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Non ce l’aveva fatta il pensionato di Olbia che era caduto nella scala mobile dell’ospedale civile il 10 luglio 2013, riportando fratture in tutto il corpo.

Nicola Desini, 90 anni, era stato quasi risucchiato dal nastro trasportatore e non era riuscito mai a riprendersi dalle ferite riportate, morendo due giorni dopo. Per l’incidente sono ora indagate venti persone, tra le quali il direttore generale Giovanni Antonio Fadda. Si è dunque aperta un’inchiesta che accerterà le responsabilità. Pare infatti che, quando il pensionato ha imboccato la scala mobile, si sia verificato un forte scossone che ha provocato la sua caduta e quella della figlia e della moglie. Gli accertamenti in corso chiariranno le dinamiche del grave incidente.