Nuove misure per arginare Omicron: quarantena e isolamento non servono per asintomatici con booster

Le nuove misure per arginare Omicron del ministero della Salute esentano anche chi è guarito o ha avuto la seconda dose da meno di 4 mesi: solo cinque giorni di autosorveglianza. Dal 10 gennaio obbligo di super green pass per trasporti, matrimoni, alberghi, congressi, fiere e piscine. Intanto ieri nuovo record di contagi: 126.888 casi e 156 morti, tasso di positività all’11%.

“I primi dati sull’efficacia dei vaccini nei confronti della variante Omicron suggeriscono che la stessa sarebbe in grado di ridurre l’efficacia dei vaccini nei confronti dell’infezione, della trasmissione, e della malattia sintomatica, soprattutto in chi ha completato il ciclo di due dosi da più di 120 giorni. La terza dose riporterebbe tuttavia l’efficacia dei vaccini a livelli comparabili a quelli contro la variante Delta conferendo una buona protezione nei confronti della malattia grave”: è quanto si legge nella premessa della circolare emanata dal ministero della Salute sugli aggiornamenti delle misure di quarantena ed isolamento in seguito alla diffusione della nuova variante Omicron.

“Per tali ragioni – si puntualizza nella circolare – è opportuno promuovere la somministrazione della terza dose di richiamo (‘booster’) e differenziare le misure previste per la durata ed il termine della quarantena sia in base al tempo trascorso dal completamento del ciclo vaccinale primario che alla somministrazione della dose ‘booster'”

“I primi dati sull’efficacia dei vaccini nei confronti della variante Omicron suggeriscono che la stessa sarebbe in grado di ridurre l’efficacia dei vaccini nei confronti dell’infezione, della trasmissione, e della malattia sintomatica, soprattutto in chi ha completato il ciclo di due dosi da più di 120 giorni.

Leggi su https://www.agi.it/cronaca/news/2021-12-31/covid-circolare-quarantena-booster-15078108/


In questo articolo: