Nuova idea per Buoncammino: divenga Studios Cinematografico Sardegna

La giunta Zedda non decide, a questo punto le idee arrivano dai cittadini: ecco la prima per fare rinascere lo spazio di Buoncammino e fare girare l’economia

La struttura di Viale Buocammino divenga Studios Cinematografico SardegnaLa soluzione ottimale sarebbe costruire un nuovo carcere, lasciando questo edificio ad altri scopi. Ora che dopo un decennio, il carcere è stato trasferito la domanda è: quali scopi?

La Sardegna ha dalla sua il clima mite, un ambiente meraviglioso, un paesaggio stupefacente e dalle mille sfumature.

Mille luoghi – location disponibili 365 giorni l’anno: mare, colline, paesaggi aspri come l’Ogliastra, Su Gorropu e le montagne dal Monte Spada in giù, spiagge uniche al mondo. Archeologia industriale, mineraria, archeologia, nuraghi e tombe millenarie, quartieri medioevali, torri pisane, l’anfiteatro romano.

Dal 2 luglio 1855 era utilizzato come luogo di detenzione, oggi possiamo pensare di riconvertirlo a un’industria: Cine Regione Sardegna – con sede nella città capoluogo che offre i migliori collegamenti con il resto della penisola. Accertato che si vuole riaprire e utilizzare, parole del Sindaco Zedda, mi pare che l’uso come “Studios” sia valida come proposta turistica ed economica oltre che possibilità culturalmente appetibile.

L’abbondanza di spazi, spesso inutilizzati e dai costi elevati, farà decadere anche questo spazio, di 15.000 metri quadri, appeso sul Colle di San Lorenzo. Speriamo che abbia detto prima non determini una perdita di questa possibilità e, come al solito se non lo dice prima chi conta bruci la nomination. Signor Presidente della Giunta Regionale, Signor assessore alla Cultura Signor Sindaco può anche chiedere il parere dei cittadini se ritenuto opportuno che divenga: studio di produzione cinematografica, un teatro di posa utilizzato per la produzione di film.

La struttura di Viale Buocammino divenga Studios Cinematografico Sardegna. Tenuto conto del contesto, riteniamo che gli investitori non mancherebbero probabilmente nazionali o internazionali, creando contestualmente occasioni di lavoro. A voi affidiamo questa idea.

Gianfranco Carboni

Presidente dell’Associazione Quadrifoglio Karalis


In questo articolo: