Nieddu: “Presto i sensori da braccio per 24 mila diabetici sardi”

L’assessore regionale della Sanità ha annunciato le risorse che consentiranno la prescrizione e la distribuzione dei sensori da braccio per la misurazione istantanea della glicemia, senza puntura, a 24mila pazienti diabetici insulinici in terapia multiniettiva assistiti dal sistema sanitario della Sardegna

L’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu, è intervenuto oggi in audizione alla VI Commissione del consiglio regionale per riferire sullo stato della diabetologia in Sardegna.

L’esponente della giunta Solinas ha confermato l’inserimento nella finanziaria (che a breve inizierà il proprio iter in Consiglio) delle risorse che consentiranno la prescrizione e la distribuzione dei sensori da braccio per la misurazione istantanea della glicemia, senza puntura, a 24mila pazienti diabetici insulinici in terapia multiniettiva assistiti dal sistema sanitario della Sardegna. “Abbiamo mantenuto la promessa fatta ai tanti pazienti diabetici dell’Isola, dopo un lungo e costruttivo confronto con le associazioni”, dichiara l’assessore regionale della Sanità. “La Sardegna – conclude Nieddu – è una regione dove il diabete registra un tasso di incidenza altissimo, soprattutto fra i giovani. La nostra priorità è e sarà sempre quella di fornire a tutti i cittadini le cure e l’assistenza migliori”.


In questo articolo: