Morto a 83 anni Giuseppe Soffiantini, ostaggio dell’Anonima Sequestri

L’imprenditore bresciano aveva 83 anni. Rimase vittima di un sequestro nel 1997 e per 237 giorni fu nelle mani dei rapitori. Venne liberato il 9 febbraio 1998 in provincia di Firenze dopo il pagamento di un riscatto di 5 miliardi di lire

Morto Giuseppe Soffiantini.

L’imprenditore bresciano aveva 83 anni. Rimase vittima di un sequestro nel 1997 e per 237 giorni fu nelle mani dei rapitori. Venne liberato il 9 febbraio 1998 in provincia di Firenze dopo il pagamento di un riscatto di 5 miliardi di lire.

Artefici del sequestro furono Mario Moro, un pastore sardo e Pietro Raimondi, di Manerbio.

Successivamente l’ostaggio venne ceduto ad un altro gruppo di banditi capeggiati da Attilio Cubeddu e Giovanni Farina e trasferito in Toscana, dove avrebbe trascorso tutto il periodo della prigionia. All’industriale bresciano verranno tagliate parti di entrambe le orecchie e inviate ai familiari. Inoltre un blitz per la liberazione dell’ostaggio fallì e nel conflitto a fuoco rimase ucciso l’ispettore Samuele Donatoni.


In questo articolo: