Monserrato, il cimitero si allarga: 780 loculi in più e 3 nuovi blocchi nell’area dei parcheggi

Il camposanto di via Giulio Cesare pronto a un maxi ampliamento. Sì alla costruzione dell’are per le inumazioni e centinaia di nuovi posti in più per le bare, sfruttando anche la zona degli stalli per le auto. La vicesindaca Lecca: “Così mettiamo finalmente ordine e potremo programmare in modo razionale gli interventi dentro il cimitero”

A Monserrato il cimitero si allarga e conquista nuovi spazi. C’è il sì dell’amministrazione comunale, infatti, al nuovo regolamento cimiteriale, che prevede una serie di interventi che aumenteranno la grandezza della struttura di via Giulio Cesare. Centinaia di loculi in più, realizzati in quattro blocchi, tutti nuovi di zecca, a due piani, nell’area destinata ai parcheggi. Gli stalli, però, potrebbero non essere persi, come spiega la vicesindaca Maristella Lecca: “Si vedrà dopo la progettazione”. Per il camposanto è una rivoluzione e un restyling in piena regola, “e il piano regolatore cimiteriale è stato fortemente voluto dall’assessorato e dalla coalizione per mettere ordine in materia cimiteriale e avere uno strumento di programmazione in materia”. Insomma, ben presto ci saranno tanti loculi in più: “Duecentottanta a blocco”, saranno quindi 780 i posti a disposizione per le bare. A breve partiranno i lavori per tirare su il quarto blocco, poi via al cantiere per realizzare anche spazi per ospitare i defunti “in una zona di inumazione a terra”, prosegue la vicesindaca. Oltre agli spazi ulteriori, inoltre, il Comune va a colmare una grossa assenza: “Abbiamo identificato l’area per le inumazioni, mai effettuate sino ad oggi”.
“Le novità sono l’utilizzo dell’area parcheggi per quattro nuovi corpi”, composti da “un primo e un secondo piano, ognuno dei quali conterrà 260 loculi”, ricorda ancora la Lecca. “Si tratta di un piano che porterà a una programmazione razionale degli interventi in cimitero, che saranno programmato e realizzati secondo un piano strategico preciso e puntuale”.


In questo articolo: