Minaccia e picchia la madre, ventiseienne violento arrestato a Sestu

Le urla, poi le botte a chi l’ha messo al mondo. Violenza in un appartamento in città, provvidenziale l’intervento dei carabinieri: il giovane non potrà più avvicinarsi alla casa e finirà davanti al giudice

Prima le minacce, poi le botte alla madre. Paura e violenza, ieri sera, in un appartamento di Sestu. Un 26enne disoccupato, C.S., ha riempito di colpi chi l’ha messo al mondo, prima di distruggere vari oggetti presenti in casa. L’allarme, per fortuna, è stato dato quasi subito, e sul posto sono intervenuti i carabinieri: il violento è stato arrestato per il reato di maltrattamenti in famiglia. I militari hanno appurato che il giovane era in uno stato di alterazione psicofisica. Al termine delle formalità di rito il giovane è stato rinchiuso nelle camere di sicurezza e nella mattinata di oggi è stato giudicato con rito direttissimo:  l’arresto è stato convalidato ed è stato disposto l’allontanamento dalla casa familiare. Il processo è stato rinviato per richiesta di termini a difesa al 19 luglio prossimo.


In questo articolo: