Mattia, pizzaiolo di Quartu, a Radio Casteddu: “Fermo da tre mesi e senza cassa integrazione”

Mattia, 28 anni, giovane pizzaiolo e papà di due bimbi, lavora, o peggio lavorava, in una pizzeria di Quartu che ha chiuso dopo le restrizioni per il covid. Si trova in cassa integrazione dal 15 novembre “Non ho ancora visto un centesimo dall’Inps”. La sua testimonianza in un’intervista a Radio Casteddu

Mattia Ciambotti, 28 anni, papà di due bimbi, lavora come pizzaiolo o, meglio, lavorava in una pizzeria di Quartu. Che dopo le restrizioni per il covid ha dovuto chiudere e lui è stato messo in cassa integrazione. Peccato che da tre mesi non abbia ancora visto un centesimo.

Il giovane pizzaiolo racconta la sua storia ai microfoni di Radio Casteddu: “Sono in cassa integrazione dal 15 novembre, ma non mi è ancora stata pagata. Una brutta situazione, purtroppo, che stanno vivendo anche tanti miei colleghi che lavorano nella ristorazione”.

“Vorrei fare qualche extra, ma ovviamente non posso perché perderei la cassa integrazione, ma da tre mesi non vedo neanche un centesimo. E’ dura andare avanti così”.

Per ascoltare l’intervista completa, ecco il link https://www.facebook.com/castedduonline/videos/158619602566905


In questo articolo: